Freerider - Val Nuvola Climbing

Freerider_Climbing_ValNuvola_Dolomiti_Dolomites

Freerider Storie di ordinaria scalata in Valnuvola

Primavera 2013:
io, Thomas, sono in Valnuvola invitato da Walter a scalare sulla sua bellissima via appena aperta dal basso da lui e Felice (“Gli Irriducibili”) quando, dal sentiero, notiamo una linea che probabilmente si può salire. La linea sembra abbastanza evidente e visto che saliremo dal basso la nostra idea è quella di seguire i punti deboli della parete: placca appoggiata e lavorata, diedro e obliquo a destra, tettino e obliquo a sinistra, grande tetto e poi facile diedro appoggiato e placche compatte finali…..questo è il piano tiro per tiro! Quanto alla progressione il piano è altrettanto semplice: salire in libera, piazzare (possibilmente) lo skyhook  e infine mettere lo spit!


Autunno 2013:
saliamo ancora  in Val Nuvola io e  Walter per attaccare la linea che avevamo visto…..così, trapano alla mano e spit all’imbrago, inizia la nostra piccola avventura a due passi da casa! Sul primo tiro le difficoltà non si fanno attendere e dopo aver piazzato il secondo spit  capiamo subito che la placca lavorata che ci aspettavamo non è proprio così lavorata. Alla fine,  dopo una bella lotta   per trovare i movimenti giusti  riusciamo a mettere la prima sosta. Il secondo e terzo tiro filano via abbastanza velocemente viste le difficoltà più contenute, comunque nessuno dei due risulta banale! Eccoci ora sotto l’imponente tetto. Dopo breve discussione decidiamo dove salire. Se Il primo spit lo piazziamo facilmente, con il secondo le cose cambiano …..il vuoto si fa sentire ma un fantasioso skyhook piazzato di rovescio su una fessurina cieca risolve tutto e lo spit chiave è piazzato! Sopra lo strapiombo non molla  ma con un po’ di fortuna troviamo tutti gli appigli  e arriviamo alla base del “facile” diedro appoggiato….. purtroppo subito ci accorgiamo che di appoggiato c’è ben poco e di facile ancor meno, comunque anche qui alla fine arriviamo a una cengia e piazziamo un’ottima sosta. Eccoci ora sulle placche compatte dove gli appigli  sono un pò più abbondanti  rispetto ai tiri sotto  quindi riusciamo a salire rapidi e a finire gli ultimi due tiri senza problemi. Piazzata l’ultima sosta giù veloci in doppia e già sulla strada (dissestata) del ritorno pianifichiamo,  tra  uno scossone e l’altro, la libera certa e imminente e  proponiamo gradi certi   tiro per tiro! Naturalmente la libera non sarà ne certa ne imminente mentre i gradi proposti si riveleranno senza fondamento! Alla fine, per aprirla, abbiamo impiegato 9 giorni di scalata suddivisi tra autunno 2013 e autunno 2014. Ora non ci resta appunto che liberarla, naturalmente dopo averla (faticosamente) ripulita!

27 novembre 2015:
io e Walter siamo ancora una volta alla base della via, la giornata è splendida  e  il nostro piano è molto semplice: salire entrambi in libera e da primi i due tiri più duri e il resto alternandoci da capocordata! Come al solito il primo tiro senza riscaldamento è una bella bastonata ma Walter, drastico come sempre,  lo sale subito in libera   e scende subito a farmi sicura. Dopo aver sfilato con qualche dubbio la corda   riesco anch’io a salirlo pulito. Walter sale di nuovo quindi parto io per il secondo tiro che, viste le difficoltà più contenute, fila via veloce così come il terzo  per Walter. Siamo ora sotto il grande tetto: qui parto io e mi ritrovo quasi senza accorgermene sopra, ora l’unica cosa a cui devo pensare è quella di non sbagliare sul diedro “facile” ma infine giungo in sosta senza errori ed un urlo liberatorio mi viene spontaneo! Mi faccio calare e nuovamente sfiliamo la corda, Walter parte un po’ distratto dall’ incredibile cielo blu cobalto ma il vuoto e un mio richiamo lo costringono subito a concentrarsi e così anche lui arriva pulito fino alla sosta. Subito mi recupera   e parto per il tiro successivo, più facile ma per niente banale! L’ultimo tiro tocca a Walter, tiro corto ma con spit ben distesi! Io lo raggiungo all’ultima sosta per la foto di rito e poi giù veloci , ma sempre concentrati, in doppia. Sulla strada di casa l’inevitabile lunga sosta al solito bar per  festeggiare una bellissima giornata di scalata e aria pura.

Questa è la cronaca scritta a due mani da me e Walter e dedicata a un posto speciale e selvaggio.
I gradi che proponiamo sono questi: 7b; 6b, 6b+, 7b/c, 6c+, 6b e naturalmente sono da confermare, per una ripetizione basta una corda da 70 m. e una serie di rinvii. La discesa si fa in doppia sulla via.
Dimenticavamo:  visto il suo andamento la via l’abbiamo chiamata “freerider”: tre curve distese e fatte bene!  
Le protezioni, come del resto sulle altre vie di Valnuvola, non sono proprio ravvicinate e richiedono buon morale e una certa attenzione.
Ultima nota: dato l’ambiente remoto e selvaggio si raccomandano il massimo rispetto e una certa discrezione soprattutto durante il periodo venatorio. Guide Alpine Thomas Ballerin e   Paolo Walter Bellotto

Breve  storia della scalata  in Valnuvola (a cura di Paolo Walter Bellotto) Il primo scalatore che ha messo le mani sulle pareti di Valnuvola è stato il lamonese Felice Maccagnan verso la prima metà degli anni ’80 con un tentativo dal basso  a chiodi normali. La compattezza della roccia, le difficoltà elevate e la rinuncia all’uso dello spit  hanno fermato  questo tentativo subito dopo aver piantato il primo  chiodo normale. Circa nello stesso periodo una visita di Daniele Lira conferma che i tempi non sono ancora maturi.
Il silenzio è calato poi su queste pareti fino al 2011 quando Riccardo Scarian “Sky” e l’inossidabile Paolo Loss “Pol”  aprono le danze e salgono dal basso la difficilissima  Shakti. Nel 2012 sempre l’irriducibile Felice Maccagnan  torna e da solo e comincia a pulire una fessura che diventerà la partenza della via “Gli Irriducibili” aperta poi assieme a Walter Bellotto. E proprio durante l’apertura di questa  via che Walter e Felice notano una fila di  spit che finisce a un cordino  risalente all’apparenza a qualche anno prima…… tuttora gli autori di questo tentativo sono ignoti.
Il 2013 vede in azione Walter Bellotto e Thomas Ballerin che aprono la via “freerider”.

Attualmente le vie lunghe salite dal basso sono 3:

Shakti  Riccardo Scarian “Sky” e Paolo Loss “Pol”  2011, link

Gli Irriducibili  Walter Bellotto e Felice Maccagnan  2012,  200 m., 7 tiri, difficoltà max. 7c, indispensabili friend sul primo tiro  (7b, 7c, 7a+, 7a+, 7b, 6b, 6c), gradi da confermare.

Freerider  Walter Bellotto e  Thomas Ballerin 2014 180 m., 6 tiri, difficoltà max 7b/c. link
Tutte salite dal basso a spit con soste ad anelli per la calata in doppia e già salite in libera dagli stessi apritori.

FREERIDER
Primi salitori: Walter Bellotto e Thomas Ballerin – Liberata da Walter Bellotto e  Thomas Ballerin 27/11/2015
Area: Lamon, Valnuvola, Monte Coppolo, Quota: 1650 m.,
Stato: Italia, Regione:Veneto Accesso generale: da Feltre o dalla Val Sugana seguire le indicazioni per Fiera di Primiero. Oltrepassato il paese di Fonzaso salire verso Lamon poi San Donato fino ad arrivare poi al paesino di Valnuvola. Oltrepassata l’ultima casa continuare sulla strada sterrata fino all’abitazione casa “ai confini” dove si parcheggia.
Accesso: dal posteggio salire dietro la casa e prendere il sentiero verso destra che porterà in circa 45 min. alla base della via.
Itinerario:
L1: 7B 30 mt.
L2: 6B 25 mt.
L3: 6B+ 25 mt.
L4: 7 B/C 32 mt.
L5: 6C+ 30 mt.
L6: 6B 20 mt.

Discesa: In doppia sulla via. Fare attenzione al cordino per arrivare alla S4; dalla sosta S3 andare direttamente alla sosta S1.
Materiale: Corda intera da 70 m o due mezze corde da 60 mt.
Grazie mille al compagno e collega Walter Bellotto,
al fotografo Roberto De Pellegrin Link

Thomas

Contattaci :-)  +39 331-5089786
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


dolomiti guides arrampicata monte coppolo
dolomiti guides arrampicata val nuvola
dolomiti guides freerider climbing
dolomiti guides freerider val nuvola
dolomiti guides nuvola valley
dolomiti guides val  nuvola
dolomiti guides val nuvola
dolomiti guides val nuvola
dolomiti guides val nuvola climbing
dolomiti guides val nuvola via freerider
dolomiti guides valnuvola climbing
dolomiti guides valnuvolaarrampicata
dolomiti guides via freerider val nuvola
dolomiti guides via freerider val nuvola climbing
dolomiti guides viafreerider arrampicata

Tags: Arrampicata sportiva, Arrampicata alpinistica

Contattaci

Se vuoi maggiori informazioni, compila questo modulo. Ti ricontatteremo quanto prima possibile.